Sud Sudan, presidente Kiir grazia 30 detenuti anche attivista Biar

Dmo

Roma, 3 gen. (askanews) - Il presidente del Sud Sudan Salva Kiir ha graziato 30 detenuti tra cui il difensore dei diritti umani Peter Biar Ajak, condannato a giugno a due anni di prigione per spionaggio e per aver rilasciato interviste ai media stranieri.

La moglie Nyathon Hot Mai ha confermato in un tweet che "il marito sarà rilasciato su decreto presidenziale". Peter Biar Ajak era stato arrestato a luglio del 2018 ed era rimasto nelle mani di servizi, senza alcuna incriminazione e con contatti limitati con l'esterno, per otto mesi.

Uno dei coimputati, l'imprenditore e filantropo Kerbino Wol Agok, che è stato condannato a 13 anni per terrorismo è stato ugualmente graziato dal presidente.