Sud Sudan, presidente Salva Kiir respinge pressioni per compromesso

Fco

Roma, 14 feb. (askanews) - Il presidente del Sud Sudan, Salva Kiir, ha respinto le pressioni internazionali per arrivare a un compromesso con il leader ribelle Riek Mashar, a una settimana dalla scadenza per la formazione di un governo di unità nazionale.

Fissata per il 22 febbraio, la scadenza è già stata rinviata due volte nel 2019, ma Kiir ha ribadito la sua opposizione a ogni compromesso sul numero degli stati regionali e le loro frontiere, principale ostacolo ai negoziati.

"Non può funzionare, perché non è possibile risolvere i problemi creandone altri", ha affermato a una manifestazione dei suoi sostenitori a Juba, capitale di questo nuovo Stato indipendente dal 2011.