Sud Sudan, Unicef: 32 bambini rilasciati da gruppi armati -2-

redMgi

Roma, 24 lug. (askanews) - "Utilizzare bambini in gruppi armati viola quasi tutti i diritti dell'infanzia esistenti," ha dichiarato Mohamed Ag Ayoya, Rappresentante UNICEF in Sud Sudan. "A questi bambini è stata sottratta l'infanzia e hanno visto cose a cui nessun bambino dovrebbe mai assistere. Ma non è troppo tardi per dare loro un futuro. Il futuro per loro comincia oggi."

Dopo il rilascio formale, i bambini sono stati registrati in un programma di 3 anni per il reintegro, supportato dall'UNICEF. A questi ragazzi verranno forniti aiuti di base come cibo, acqua, abiti e articoli per l'igiene. Inoltre, riceveranno un'istruzione formale o professionale e supporto psicosociale per imparare come convivere con queste esperienze. Per ognuno di loro è stato individuato un operatore sociale che lo seguirà durante tutto il programma, dandogli sostegno. (Segue)