Sudafrica, pratica controversa per proteggere i rinoceronti

Tre popolari parchi in Sudafrica hanno iniziato a tagliare il corno a dozzine di rinoceronti per proteggerli da eventuali attacchi dei bracconieri. A causa della pandemia di Covid-19, il paese ha visto un crollo del turismo, situazione che potrebbe favorire il bracconaggio. La pratica di tagliare il corno dei rinoceronti è controversa, perché rende vulnerabili gli esemplari maschi durante le lotte, ma i corni ricrescono e non sono essenziali per la sopravvivenza dell’animale. In compenso, i bracconieri ucciderebbero per prenderlo, perché vale 60.000 $ il kg.