Sudan, in arresto il giornalista direttore della sezione locale di Al Jazeera

·1 minuto per la lettura
Al Jazeera
Al Jazeera

Dei membri delle forze armate del Sudan hanno arrestato un prominente giornalista dell’emittente televisiva Al Jazeera. Si tratta del direttore della sezione di Al-Jazeera di Khartoum, la capitale del Sudan.

Sudan, il fermo del giornalista

A dare notizia dell’arresto è stato lo stesso organo di stampa con un post sul suo account Twitter. In esso vengono spiegate anche le dinamiche della vicenda: “Le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nella casa di Al-Moussalami al-Kabbachi, capo dell’ufficio di Al Jazeera in Sudan, e lo hanno arrestato“.

Ulteriori dettagli sono arrivati sempre dall’emittente televisiva nel corso della mattina di domenica 14 novembre. L’arresto sarebbe avvenuto nella notte appena passata. Inoltre, il fermo sarebbe stato attivato senza poi spiegarne in alcun modo le motivazioni.

Le dichiarazioni di Al Jazeera

Sempre nella mattinata di domenica 14 novembre, Al Jazeera si è espressa duramente sull’accaduto. Lo ha fatto rilasciando una serie di dichiarazioni.

In queste ultime si legge: “Al-Jazeera condanna nei più duri termini le riprovevoli azioni delle forze armate (del Sudan) e richiede alle autorità di rilasciare Al-Kabbachi immediatamente e di permettere a tutti i suoi giornalisti di lavorare senza ostacoli, liberi di praticare la loro professione senza paura o intimidazioni“.

Al Jazeera sulla libertà di stampa

Inoltre, l’organo di stampa ha aggiunto: “In un mondo in cui i media e i giornalisti affrontano minacce sempre maggiori, Al Jazeera vede questo come un attacco alla libertà di stampa nel suo complesso e fa un appello alle organizzazioni internazionali per i diritti umani e ai media perchè condannino questa violazione della sicurezza dei giornalisti“.

Leggi anche: Al Jazeera, in stato di fermo il direttore della sezione locale del Sudan dell’emittente news

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli