Sudan: Bashir accusato di possesso illegale di fondi stranieri

Ihr

Roma, 31 ago. (askanews) - L'ex presidente sudanese Omar al Bashir, destituito dall'esercito l'11 aprile scorso dopo 30 anni al potere, è stato accusato oggi da un tribunale di Khartum di possesso illegale di fondi stranieri e uso improprio degli stessi. Lo ha reso noto un giudice, citato dall'Afp.

Le autorità "hanno sequestrato 6,9 milioni di euro, 351,770 dollari e 5,7 milioni di sterline sudanesi nell'abitazione di Bashir, entrati in suo possesso illegalmente e utilizzati", ha dichiarato il giudice Al Sadiq Abdelrahman.