Sudan, decine di migliaia di manifestanti reclamano riforme

Fco

Roma, 30 giu. (askanews) - Decine di migliaia di persone hanno manifestato a Khartoum e in altre citt del Sudan per chiedere riforme e giustizia per i manifestanti uccisi nella rivolta popolare del 2019. Lo hanno raccontato testimoni oculari.

Queste manifestazioni si svolgono nonostante il coprifuoco in vigore dalle 15 alle 6 locali in tutto il Sudan per limitare la diffusione del coronavirus. Nell'aprile 2019 e dopo tre decenni al potere, il presidente Omar al Bashir stato destituito e arrestato sotto la pressione di un movimento di protesta senza precedenti, che durato oltre sei mesi.

Secondo un comitato di medici legato al movimento, 246 manifestanti sono stati uccisi nella repressione, tra cui un centinaio nella brutale dispersione di un sit-in fuori dal quartier generale dell'esercito a Khartoum nel giugno 2019. Malgrado la destituzione di Omar al Bashir, i sudanesi hanno continuato a manifestare vedendo nella sua sostituzione con un consiglio militare un "colpo di stato".