Sudan, scontri a fuoco tra polizia militare e agenti intelligence -2-

Fth

Roma, 14 gen. (askanews) - Lo scambio di fuoco è avvenuto quando la polizia militare ha voluto disperdere tre sit-in di protesta degli agenti d'intelligence.

Ai tempi del deposto regime del presidente Omar al Bashir, l'unità disciolta che era denominata "Apparato delle Operazioni" della Direzione dell'intelligence contava su 14.000 effettivi e, in pratica, era "il braccio armato delle forze di sicurezza", come riferisce l'emittente panaraba.