Sudcorea, banca centrale alza ancora tasso di riferimento

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 gen. (askanews) - La banca centrale sudcoreana ha innalzato oggi il suo tasso di riferimento di un quarto di punto, portandolo all'1,25 per cento.

Il consiglio monetario della BOK (Bank of Korea) ha così effettuato il suo secondo consecutivo incremento del tasso dopo quello deciso a novembre 2021.

La BOK era già stata la prima banca centrale tra le grandi economie a chiudere la fase della politica monetaria ultra-espansiva, decidendo ad agosto 2021 di reagire all'aumento dell'inflazione con un aumento del tasso di riferimento dello 0,25 per cento (dallo 0,50 allo 0,75 per cento).

Il tasso d'inflazione in Corea del sud ha toccato il 2,5 per cento, raggiungendo il suo massimo da dieci anni a questa parte.

Il ciclo di aumento del tasso d'interesse, tuttavia, non appare essere terminato. Il governatore della BOK Lee Ju-yeol ha spiegato che la banca non esclude la possibilità di effettuare altri due ritocchi verso l'alto.

"Io non penso che anche l'1,5 per cento possa essere considerato come restrittivo", ha detto nella conferenza stampa il capo della banca centrale, il cui mandato scade a marzo. "Noi abbiamo alzato il tasso oggio, ma credo che sia ancora accomdante".

L'annuncio della BOK viene nello stesso giorno in cui il governo di Seoul ha annunciato un nuovo pacchetto di sosteno per le piccole imprese da 14mila miliardi di won (10,3 miliardi di euro) per compensarli dei danni subiti per le restrizioni connesse alla nuova ondata epidemica Covid-19.

Per coprire questa manovra, il ministro delle Finanze Hong Nam-ki ha annunciato l'emissione di obbligazioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli