Sudcorea, banca centrale potrebbe alzare ancora tassi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 gen. (askanews) - La banca centrale della Corea del Sud molto probabilmente innalzerà il suo tasso di riferimento nella riunione di politica monetaria che si terrà venerdì come risposta alla pressione inflazionistica in corso. L'istituto di Seoul, prima fra le banche centrali, ha assunto un atteggiamento di politica economica più restrittivo in risposta all'andamento dei prezzi verso l'alto.

L'attesa mossa della banca d'emissione della valuta sudcoreana, won, non convince tuttavia molti osservatori i quali temono che un'ulteriore stretta della politica monetaria possa strozzare la ripresa, anche alla luce dell'andamento della pandemia Covid-10 che vede una nuova ondata di contagi a causa della diffusione della variante Omicron.

La riunione di venerdì del comitato di politica monetaria della Banca di Corea (BOK) sarà la prima dell'anno. A novembre il tasso di riferimento è stato aumentato di un quarto di punto all'1 per cento e ad agosto era stato accresciuto di un altro 0,25 per cento

Il governatore della BOK Lee Ju-yeol recentemente ha espresso preoccupazione per l'andamento dei prezzi al consumo e per gli squilibri finanziari causati dal tasso di sconto molto basso da lungo tempo.

I prezzi al consumo sono cresciuti a dicembre del 3,7 per cento su base annua e per il terzo mese consecutivo l'inflazione si è tenuta oltre il 3 per cento. Si tratta della corsa più rapida dei prezzi da 10 anni a questa parte. Inoltre c'è una crescente attesa rispetto a quello che farà la Federal Reserve Usa, che mantiene una politica monetaria lasca, ma potrebbe andare verso un inasprimento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli