Sudcorea, si prepara grazia per l’erede dell’impero Samsung

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 lug. (askanews) - Il nuovo primo ministro sudcoreano Han Duck-soo ha affermato oggi che chiederà al presidente Yoon Suk-yeol di firmare la grazia per l'erede dell'impero Samsung, Lee Jae-yong, che al momento è in libertà condizionata dopo essere stato in prigione per corruzione e appropiazione indebita.

Han ha annunciato la mossa in parlamento, durante un question time nel quale gli è stato chiesto appunto se in programma avesse la richiesta di grazia per Lee e anche per il presidente del gruppo Lotte Shin Dong-bin, oltre che per altri manager di prima fascia del mondo dei chaebol (conglomerati sudcoreani).

"La proporrò", ha risposto il primo ministro, confermando una notizia ormai ampiamente nota: cioè che il presidente Yoon - succeduto al progressista Moon Jae-in - avesse intenzione di firmare i provedimenti di grazia in occasione della festa nazionale della Liberazione, il 15 agosto.

Tra gli altri beneficiari del provvedimento ci dovrebbe essere anche l'ex presidente Lee Myung-bak.

Lee Jae-yong è formalmente vicepresidente di Samsung Electronics, ma ne è di fatto il capo. E' stato condannato a due anni e mezzo di prigione nei processi per corruzione nei confronti della ex presidentre Park Geun-hye, a sua volta rilasciata in libertà condizionata da agosto dello scorso anno.

Il capo di Samsung, il realtà, finisce di scontare la pena il 29 luglio, ma senza la grazia gli rimarrebbero alcune restrizioni che renderebbero più difficile lo svolgimento del suo compito.

L'altro importante dirigente, Shin, è stato condannato a due anni e mezzo di carcere a ottobre 2018, pena sospesa per quattro anni, sempre nell'ambito dello scandalo Park.

Non è un caso raro che i leader dei chaebol ricevano trattamenti preferenziali rispetto a pene di giustizia, con grazie e amnistie ad hoc, con il pretesto che il loro lavoro è necessario all'economia nazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli