In Sudcorea super-portaerei Usa Reagan per manovre congiunte

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 set. (askanews) - L'imponente portaerei statunitense Ronald Reagan è arrivata oggi davanti alle coste della Corea del Sud per tenere esercitazioni congiunte con la marina di Seoul in funzione anti-Nordcorea. Lo riferisce l'agenzia di stampa Yonhap.

Si tratta della prima esercitazione combinata della Reagan con le forze sudcoreane da cinque anni a questa parte e viene mentre Pyongyang continua a tenere alta la minaccia nucleare: recentemente più volte il governo sudcoreano ha espresso la preoccupazione che il regime di Kim Jong Un stia per effettuare il suo settimo test nucleare.

La Reagan, una poertaerei nucleare, ha attraccato nel porto militare di Busan, comando di flotta della Repubblica di Corea, a 390 km a sud di Seoul.

Il presidente Usa Joe Biden e il capo dello stato sudcoreano Yoon Suk-yeol, incontrandosi a margine dell'Assemblea generale Onu a New York, hanno ieri ribadito l'impegno a dispiegare asset strategici in "maniera coordinata e tempestiva in base alla necessità".

Il contrammiraglio Michael Donnelly, comandante del gruppo navale della Reagan, all'arrivo a Busan ha sottolineato i rapporti stretti tra i due paesi. "La visita al poerto di Busan e alla Repubblica di Corea della Ronald Reagan è un chiaro e visibile segnale di presenza e impegno degli Stati uniti", ha detto l'ufficiale.

Del gruppo navale fanno parte, oltre alla Reagan, una portaerei di classe Nimitz, un incrociatore lanciamissili di classe Ticonderoga e un cacciatorpediniere lanciamissili di clase Arleigh Burke. Alle manovre congiunte, per la parte americana, dovrebbe poi unirsi anche il sottomarino nucleare Annapolis.

La Ronald Reagan è una nave entrata nella flotta Usa nel 2003 con un peso di 97mila tonnellate. E' lunga 333 metri. Dal 2015 ha base a Yokosuka, in Giappone, ed è l'ammiraglia della VII Flotta. Imbarca 5mila marinai e 90 aerei compresi gli F/A 18E Super Hornet e gli E-2D Hawkeye.