Suez, nave ferma il traffico marittimo per alcune ore: portacontainer in difficoltà

·2 minuto per la lettura
Canale di Suez bloccato
Canale di Suez bloccato

Si ferma nuovamente la navigazione nel Canale di Suez a causa di una portacontainer che si è arenata. La nave si è bloccata, secondo gli organi d’informazione locali, intorno al chilometro numero 54. Erano quattro le imbarcazioni ferme nello stretto e dirette verso Suez da Port Said.

Canale di Suez bloccato per la seconda volta, il precedente

Lo stesso evento era accaduto sul Canale di Suez il 23 marzo 2021 con la portacontainer Ever Given incagliata per sei giorni. Il blocco della nave aveva praticamente fermato per giorni lo scambio commerciale per mare fra Asia ed Europa. Quella nave è riuscita a lasciare il Canale soltanto il 7 luglio 2021 dopo un accordo fra le autorità locali e gli armatori. La richiesta di risarcimento era di 916 milioni di dollari, ridotta successivamente a 550 milioni.

Canale di Suez bloccato per la seconda volta, cosa è accaduto

La conferma della nave portacontainer è giunta dall’SCA, evento che si occupa dell’autorità del Canale di Suez. Visto l’arrivo di altre quattro navi, direzione Suez, è stato disposto il blocco dei mezzi. Secondo quanto riportato dalle fonti locali, sul luogo sono stati necessari dei lavori per liberare la nave. Potrebbe trattarsi, secondo quanto riportato dalle maggiori agenzie stampa del mondo, della Coral Crystal.

Canale di Suez bloccato per la seconda volta, di quale nave potrebbe trattarsi e il precedente

La nave con bandiera del Panama dovrebbe essere diretta a Port Sudan. La portacontainer ha una lunghezza di 225 metri e una larghezza di 32: si sarebbe arenata vicino il ramo occidentale del canale al-Balah. La nave è rimasta bloccata per alcune ore, poi finalmente i lavori per riportarla in mare aperto si sono rivelati efficaci.

Martedì 23 marzo 2021 una grande nave portacontainer, la Ever Given, si era incagliata nel Canale di Suez, bloccando il passaggio su una delle rotte commerciali più trafficate al mondo. Il Canale di Suez, completato nel 1869, garantisce infatti quasi il 7% del traffico mercantile mondiale ed è una delle più importanti fonti di entrate per l’Egitto. La nave era partita dalla Cina e si stava dirigendo verso Rotterdam, nei Paesi Bassi, con centinaia di container da consegnare. Il mezzo navale è invece rimasto per giorni bloccato, causando numerosi disagi di carattere prettamente economico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli