Sugar Tax, Pierini (Assobibe)"Bene rinvio, spero ora governo ci ascolti"

Redazione
·1 minuto per la lettura

MILANO (ITALPRESS) - Assobibe, l'associazione di Confindustria che rappresenta le aziende che producono e vendono bevande alcoliche in Italia, accoglie con entusiasmo il rinvio di un anno (è slittata a gennaio 2022) dell'entrata in vigore della Sugar Tax, previsto dalla finanziaria. "C'è grande soddisfazione perché quasi tutte le forze politiche hanno ascoltato le richieste del nostro settore - spiega all'Italpress il presidente Giangiacomo Pierini -. Si sono dimostrati particolarmente attenti ai nostri appelli quelli di Italia Viva e Forza Italia, mentre gli unici contrari allo slittamento erano quelli del Movimento 5 Stelle".

"Spero che questo rinvio possa portare il governo ad una posizione più conciliante o quantomeno a quel confronto che non c'è mai stato - ha aggiunto -, ma che noi abbiamo sempre voluto, cercando di spiegare che questa tassa è inutile rispetto agli obiettivi del governo di ridurre l'obesità e il diabete, e dannosa per le imprese del nostro settore, che in questo 2020 stanno perdendo il 40% rispetto al 2019, con una previsione di perdere ancora il 25% il prossimo anno". "Sarà fondamentale usare al meglio questo tempo accordato, che tra l'altro ci dà il fiato necessario per prepararci e permette di non sottrarre il capitale necessario per investire nella ripresa - ha concluso Pierini -, per cercare di rivedere e rielaborale la Sugar Tax, che se rimarrà così come è, rischia di mettere in ginocchio tutto il settore".

(ITALPRESS).

trl/mgg/red