Sui vaccini l'Italia è virtuosa, ma per raggiungere l'immunità bisogna farne 300mila al giorno

Federica Olivo
·Giornalista, Huffpost
·1 minuto per la lettura
Tabelle sulla campagna vaccinale (Photo: )
Tabelle sulla campagna vaccinale (Photo: )

La strada è ancora lunga, ma per vincere il coronavirus è necessario vaccinare un’alta percentuale della popolazione. Solo in questo modo si può ottenere l’immunità di gregge. Da quando è stato dato il via libera al prodotto Pfizer, il primo vaccino a cui l’Ema ha dato l’autorizzazione, in Italia sono state somministrate 868.615 dosi. L’Italia è prima in Europa, eppure, per raggiungere l’obiettivo entro ottobre 2021 bisogna accelerare. A fare una stima di quante persone dovrebbero essere vaccinate al giorno (tenendo in considerazione il fatto che è necessario anche il richiamo) è The European House - Ambrosetti che ha analizzato lo stato della campagna vaccinale italiana.

“Per poter raggiungere l’obiettivo di vaccinare il 70% della popolazione di età superiore ai 16 anni entro l’inizio di ottobre 2021 con doppia dose - si legge nello studio - occorre accelerare in modo esponenziale il tasso di vaccinazione. Bisogna raggiungere infatti l’obiettivo di vaccinare oltre 300.000 persone giornalmente a partire da inizio febbraio (+300% rispetto ad adesso)”. Nello specifico: “La capacità strutturale di operatori sanitari per la vaccinazione sarebbe disponibile considerando il reclutamento di 15.000 operatori sanitari con la possibilità di vaccinare in media 25 persone al giorno (3 persone all’ora) per un totale di massimo 375.000 vaccinazioni al giorno”.

Le dosi di vaccino Pfizer acquistate in Ue (Photo: )
Le dosi di vaccino Pfizer acquistate in Ue (Photo: )

Anche avendo il personale, però, almeno al momento si pone un problema: la disponibilità del prodotto. “La difficoltà risiede oggi - si legge ancora - nella disponibilità di dosi vaccinali: secondo il Piano Vaccini del Ministero della Salute, nel primo trimestre 2021, le dosi disponibili sarebbero pari a 28 milioni di dosi. Al momento, sono disponibili solo il vaccino Pfizer/BioNTech e quello di Moderna, per u...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.