Suicidio assistito, Cappato: da oggi in Italia tutti più liberi

Gtu

Roma, 25 set. (askanews) - "Da oggi in Italia siamo tutti più liberi anche quelli che non sono d'accordo", è il primo commento di Marco Cappato dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito la non punibilità, a determinate condizioni, del suicidio assistito.

"Ho aiutato Fabiano - ha sottolineato l'esponente dei Radicali e dell'associazione Coscioni - perché ho considerato un mio dovere farlo. La Corte costituzionale ha chiarito che era anche un suo diritto costituzionale per non dover subire sofferenze atroci. È una vittoria di Fabo e della disobbedienza civile, ottenuta mentre la politica ufficiale girava la testa dall'altra parte. Ora è necessaria una legge".