Suicidio assistito, Fnomceo aggiorna codice deontologico -3-

Cro/Mpd

Roma, 6 feb. (askanews) - E cosa cambierà, dunque, nella pratica? "I Consigli di disciplina saranno chiamati a valutare ogni caso nello specifico, per accertare che ricorrano tutte le condizioni previste dalla sentenza della Corte Costituzionale - spiega Anelli -. Se così sarà, il medico non sarà punibile dal punto di vista disciplinare. In questo modo abbiamo voluto tutelare la libertà di coscienza del medico, il principio di autodeterminazione del paziente e, nel contempo, l'autonomia degli Ordini territoriali nei procedimenti disciplinari, correlandoli con la perfetta aderenza ai dettami costituzionali".

Frutto di un lungo lavoro della Consulta deontologica della Fnomceo - coordinata da Pierantonio Muzzetto -, gli Indirizzi applicativi sono stati approvati dal Comitato Centrale del 23 gennaio scorso e portati questa mattina all'esame del Consiglio nazionale. Da oggi sono parte integrante del Codice di Deontologia Medica.