Suicidio assistito, Quagliariello: refuso Consulta? No, cambio sostanziale

Pol/Bac

Roma, 26 set. (askanews) - "La Corte Costituzionale ieri ha emesso un pronunciamento che incide in profondità sulla concezione dell'uomo e sulla nostra idea di civiltà. Ciascuno può avere nel merito la propria opinione. Ciò che non è pensabile, al di là di qualsiasi questione di congruenza con l'ordinanza dello scorso anno, è far passare il cambio dalla 'e' alla 'o' rispetto al comunicato di ieri e al tema delle sofferenze fisiche e psicologiche, come un 'refuso'. Con ogni evidenza non può essere considerato tale. Si tratta di una differenza sostanziale che sposta di molto l'asticella. In peggio". Lo dichiara il senatore Gaetano Quagliariello, leader di 'Idea'.