Suicidio assistito, Renzi: salvaguardare obiezione di coscienza

Pol-Afe

Roma, 28 set. (askanews) - "Credo che il Parlamento debba legiferare rispettando questa zona grigia complicata, che l'obiezione di coscienza vada salvaguardata e che si debba dare ai medici coinvolti il ruolo di pubblici ufficiali". Lo ha detto Matteo Renzi, senatore di Italia Viva, intervenendo al Wired Next Fest a Firenze, parlando del tema del suicidio assistito.

"Quello della morte - ha aggiunto - è il tema più pornografico che ci sia, oggi è un tabù. Si tratta di scelte complicate e, se capitasse a me, io vorrei che fosse la mia famiglia a decidere per me, non un magistrato"".