Suicidio assistito, Udc: aberrante leggerezza su fine-vita

Pol-Afe

Roma, 26 set. (askanews) - "Deve essere questo Parlamento di transfughi ad occuparsi in maniera seria e responsabile di una materia così delicata come la gestione del fine-vita, invece di attardarsi in patetiche elucubrazioni su come far quadrare il bilancio dello Stato, ponendo gabelle finanze sulle merendine. Da medico cattolico trovo aberrante la leggerezza sull'argomento quando negli ospedali e nei luoghi di cura si lotta oltre le proprie forze per salvare una vita umana e per dare una giusta dignità alla morte". Così in una nota Mario Polichetti, responsabile nazionale Udc Sanità e Politiche sociali.