Suicidio a Viterbo, 29enne si taglia la gola e lascia un biglietto

ambulanza

Dramma nella Tuscia. Un ragazzo di 29 anni si è infatti suicidato a Viterbo, tagliandosi la gola all’interno della sua auto. I contorni della vicenda sono ancora poco chiari così come la data esatta della tragedia. Il ritrovamento del corpo, con affianco un biglietto per i genitori, sarebbe stato trovato nella notte tra giovedì 5 e venerdì 6 settembre 2019 anche se la notizia si è diffusa solo una settimana dopo. I funerali sarebbero stati già celebrati.

Si taglia la gola

Il macabro ritrovamento è avvenuto in una zona in località Buon Respiro a Viterbo. Probabile che le ricerche del 29enne fossero scattate ore prima e forse nessuno immaginava la triste fine del ragazzo. In base alle primissime ricostruzioni riportate dai quotidiani locali, l’auto del giovane è stata individuata tra giovedì 5 e venerdì 6 settembre 2019.

All’interno, il corpo ormai senza vita del ragazzo. Sembra che il 29enne abbia scelto una maniera davvero cruenta per togliersi la vita: la gola era stata infatti recisa con un coltello. Sul posto sono così giunte alcune squadre dei carabinieri della stazione locale che hanno avuto il compito di effettuare i necessari rilievi per ricostruire la dinamica di quanto accaduto.

I motivi del suicidio a Viterbo

I contorni della vicenda sono ancora poco chiari così come le motivazioni del gesto ma non sembrano esserci dubbi sul fatto che si sia trattato di un suicidio. Nell’auto intatti, affianco al cadavere, le forze dell’ordine hanno trovato una lettera indirizzata ai genitori nella quale, probabilmente, viene spiegata la decisione da parte del ragazzo di togliersi la vita.

L’Autorità Giudiziaria non ha ritenuto così necessario il sequestro della salma per effettuare l’autopsia, riconsegnata poco dopo alla famiglia. Il sito lamiacittanews.it rivela che i funerali del 29enne si sono svolti già nella giornata di venerdì 6 settembre.