Sulle tracce del pibe de oro: tutti i volti di Maradona nelle città del mondo

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Marco Cantile - Getty Images
Photo credit: Marco Cantile - Getty Images

From ELLE Decor

Maradona, morto oggi a causa di un arresto cardiocircolatorio, aveva appena spento 60 candeline. El Pibe de Oro più famoso del mondo, grande icona calcistica (non solo per Napoli), è oggi celebrato per le vie e le piazze delle città più fedeli al gioco del pallone. Come? Attraverso i murales. Pare un'eredità, quella che gli street artist gli hanno dedicato negli anni. Da Napoli a Buenos Aires, immaginiamo di camminare sotto il suo sguardo e dedichiamo al calciatore, icona dello sport, un ricordo che racconta di muri che sanno unire e non dividere. E allora sguardo all'insù: a livello di Maradona.

Photo credit: Vincenzo Izzo - Getty Images
Photo credit: Vincenzo Izzo - Getty Images

Partiamo da Napoli e parliamo di simbolismo. Fra le icone immaginifiche di Napoli c'è e ci sarà per sempre Maradona. Eccolo raffigurato, di corsa, nel cuore dei Quartieri Spagnoli.

Photo credit: Anadolu Agency - Getty Images
Photo credit: Anadolu Agency - Getty Images

E restiamo proprio a Napoli, fra le viuzze che compongono il centro della città partenopea. L'artista argentino Santiago Spiga, alias Spiga, ha raffigurato l'ex calciatore in occasione del 30esimo anniversario della sua "Mano de Dios".

Photo credit: Marco Cantile - Getty Images
Photo credit: Marco Cantile - Getty Images

Jorit l'ha ritratto così com'è per tutti: gigante. Così lo sguardo vincente di Diego Armando Maradona svetta fra i palazzi popolari del quartiere di San Giovanni a Teduccio (Napoli).

Photo credit: JUAN MABROMATA - Getty Images
Photo credit: JUAN MABROMATA - Getty Images

Andiamo in Argentina. In occasione del sessantesimo compleanno del Pibe de Oro, festeggiato il 30 ottobre di quest'anno, lo street artist Uasen ha raffigurato l'ex star calcistica nel momento in cui centrava la porta del secondo goal durante la partita di Coppa del Mondo FIFA Messico 86 contro l'Inghilterra. Il murales si trova in provincia di Buenos Aires (Argentina).

Photo credit: EITAN ABRAMOVICH - Getty Images
Photo credit: EITAN ABRAMOVICH - Getty Images

L'ex direttore del club sportivo Argentinos Juniors e proprietario del museo della "Casa de Dios" (Casa di Dio), Alberto Perez, posa accanto a un murale della stella del calcio argentino Diego Maradona a Buenos Aires.

Photo credit: JUAN MABROMATA - Getty Images
Photo credit: JUAN MABROMATA - Getty Images

Il famigerato gol della "Mano di Dio" restra fra i ricordi più importanti di Maradona. Eccone un altro murale a cui si dedica quel gesto immemorabile che diede luogo alla lunga faida fra l'ex calciatore argentino e l'ex portiere dell'Inghilterra Peter Shilton. Son passati più di trent'anni.

Photo credit: RONALDO SCHEMIDT - Getty Images
Photo credit: RONALDO SCHEMIDT - Getty Images

Guardare Diego Armando Maradona e Lionel Messi in un murales solo significa vedere tutto il calcio-leggenda su un muro solo. In particolare, questo pezzo di street art era stato realizzato per segnare la fine di un'era del Barcellona - quando il sei volte vincitore del Pallone d'Oro Lionel Messi aveva annunciato di voler lasciare la squadra scatenando una battaglia legale per una clausola di buy-out del valore di centinaia di milioni di dollari.