Sultano di Dubai dovrà pagare 635 milioni di euro alla moglie per il divorzio

·1 minuto per la lettura
(Photo: via Associated Press)
(Photo: via Associated Press)

Batosta da primato dinanzi alla giustizia britannica nella causa di divorzio intentata contro Mohammed bin Rashid Al Maktoum, 72 anni, ricchissimo sultano di Dubai, dall’ex moglie: la principessa Haya, sorella del re di Giordania. Un giudice di Londra ha quantificato oggi in 550 milioni di sterline, circa 635 milioni di euro, la somma che lo sceicco dovrà versare ad Haya e per il mantenimento dei due figli minori avuti da lei.

La consorte era fuggita rocambolescamente con i bambini dagli Emirati Arabi Uniti a Londra nel 2019 (dove da allora vive blindata in una lussuosa residenza), dicendosi “terrorizzata” dal marito. Marito nel frattempo denunciato nel Regno Unito anche per il trattamento inflitto a una figlia maggiore, che sarebbe di fatto tenuta prigioniera a Dubai.

Il precedente divorzio record sanzionato da un tribunale britannico aveva riguardato un oligarca russo, costretto a pagare nel 2016 alla ex consorte Tatiana Akhmedova circa 450 milioni di sterline.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli