Summit Brics, Putin spinge gli alleati a coalizzarsi contro l'egemonia dell'Occidente

Summit Brics, Putin spinge gli alleati a coalizzarsi contro l'egemonia dell'Occidente

Il tema della guerra in Ucraina viene toccato solo marginalmente nel 14esimo summit Brics, il consueto appuntamento tra le potenze emergenti: Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, Non sono mancati però gli attacchi all'Occidente.

Solo grazie a una cooperazione leale possiamo uscire dalla crisi economica causata dall'egoismo di certe nazioni

Il progetto del presidente russo è ambizioso: cambiare l'ordine mondiale e l'egemonia dell'Occidente.

Siamo sempre più convinti che la leadership dei Paesi Brics sia necessaria per sviluppare un vero sistema multipolare di relazione tra Stati

Tra i Paesi Brics solo il Brasile ha imposto delle sanzioni alla Russia per l'invasione dell'Ucraina.

Ju Peng/Xinhua
Xi Jinping - Ju Peng/Xinhua

Sanzioni criticate dal presidente cinese Xi Jinping nel corso del summit, ospitato questa volta virtualmente proprio dalla Cina. Xi Jinping ha auspicato un maggiore coordinamento dei paesi Brics sui macrotemi tra cui la sicurezza.

La ripresa economica mondiale è stata tortuosa e le questioni su pace e sicurezza sono diventate più importanti

Il summit, nato come Bric nel 2006, è diventato Brics nel 2009 con l'aggiunta del Sudafrica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli