Summit Clima Onu, Greenpeace: servono piani concreti -3-

red/Mgi

Roma, 21 set. (askanews) - Greenpeace Italia, in particolare, chiede al governo italiano di

· rivedere il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC) con obiettivi coerenti con l'azzeramento delle emissioni di CO2 entro il 2040, con un piano energetico basato al 100 per cento su rinnovabili ed efficienza energetica;

· definire un piano che conduca allo stop dal 2028 della vendita di auto con motore a combustione interna;

· eliminare l'uso di biocarburanti di prima generazione, come l'olio di palma;

· promuovere l'abolizione dei sussidi agli allevamenti intensivi e utilizzare questi fondi per sostenere aziende agricole che producono con metodi ecologici;

· spostare progressivamente i sussidi dati alle fonti fossili verso misure di efficienza e verso la promozione delle rinnovabili. (Segue)