Summit Clima Onu, Greenpeace: servono piani concreti -5-

red/Mgi

Roma, 21 set. (askanews) - «Non c'è più spazio per leader deboli o per gli interessi dell'industria dei combustibili fossili. Se i leader, e le aziende che cercano di influenzarli, a New York non riusciranno a presentare piani concreti, ambiziosi, attuabili e non li porteranno fino in fondo durante le negoziazioni future, allora dovranno rispondere di tutto ciò a chi scende in strada per manifestare e a chi in futuro sarà chiamato al voto», conclude Morgan.