Summit G7, quanto verrà destinato per la lotta al Coronavirus

·2 minuto per la lettura
Vaccino G7
Vaccino G7

“Intensificheremo la cooperazione sulla risposta sanitaria al COVID-19. Lavorando insieme per rafforzare l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e sostenendone il ruolo guida e di coordinamento, accelereremo lo sviluppo e la diffusione di vaccini a livello mondiale”. Questo è quanto emerso dalla nota congiunta del G7 a cui ha partecipato il Premier Mario Draghi, al suo esordio al vertice. All’esordio anche il nuovo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden che ha lanciato un messaggio importante che ha spazzato di fatto la Presidenza Trump. “L’era dell’America First è finita”, ha dichiarato Biden.
Al centro del G7, che si è riunito in videoconferenza, la lotta contro il Covid-19 ad iniziare dai vaccini anti-covid, considerati all’unanimità fondamentali per combattere il Coronavirus. Un impegno comune che porterà i grandi del mondo a stanziare ben 7,5 miliardi di dollari per l’acquisto di dosi di vaccino.

Vaccino, G7: “Stanziati 7,5 miliardi di dollari”

Per i vaccini anti-covid saranno stanziati 7,5 miliardi dollari. Questo è quanto è emerso dalla nota congiunta del G7 che si è svolto in videoconferenza. Un appuntamento cruciale che ha visto il Premier Mario Draghi e il Presidente degli Stati Uniti Biden al loro esordio nel summit dei grandi del mondo.

Sul tavolo la lotta contro il Coronavirus, attraverso una campagna di vaccinazione in tutto il mondo. “La pandemia sarà sconfitta solo quando tutti saranno stati vaccinati nel mondo. Si tratta di una questione elementare di giustizia”, ha dichiarato il cancelliere tedesco Angela Merkel. “Il Covid 19 ha mostrato che il mondo ha bisogno di difese più forti contro i futuri rischi alla sicurezza della salute globale. Lavoreremo con l’Oms, il G20 e altri, soprattutto tramite il Global Health Summit di Roma, per rafforzare la salute globale e l’architettura della sicurezza sanitaria”, ha riportato la nota congiunta del G7.