Summit su Sahel: Isis è il nemico numero uno nella regione

Ihr

Roma, 15 gen. (askanews) - Lo Stato islamico (Isis) resta ancora il nemico numero uno nel Sahel, secondo i capi di Stato della regione e il presidente francese.

Dall'inizio del conflitto, gruppi con sede in Mali che si richiamavano ad al Qaida sono stati i capisaldi del jihadismo del Sahel. Ma ora, il "nemico prioritario" è l'Isis, ha assicurato Emmanuel Macron, citato da Le Figaro. "La priorità è lo Stato islamico del Grande Sahara" (Eigs), ha dichiarato prima che i suoi alleati del Sahel si riunissero al vertice di Pau (Sudovest della Francia).(Segue)