Super green pass, Bassetti: “Andava introdotto 2-3 settimane fa, ora è anche troppo tardi”

·1 minuto per la lettura
super green pass bassetti
super green pass bassetti

L’infettivologo del San Martino di Genova Matteo Bassetti ha commentato le ultime ipotesi sul decreto che il governo varerà in settimana per contenere i contagi: tra queste l’introduzione di un super green pass per vaccinati che, a suo dire, giunge tardi e avrebbe dovuto essere introdotto prima.

Bassetti sul super green pass

Intervistato durante la trasmissione Storie Italiane n onda su Rai Uno, l’esperto ha affermato che la scelta del certificato verde differenziato per vaccinati e non vaccinatisarebbe stata efficace ma andava fatta 2-3 settimane fa per vederne i frutti, ora è anche tardi“. Si è poi schierato contro le restrizioni estese a tutti i cittadini perché, a suo dire, equivarrebbe a combattere una guerra con clava e pietra quando si hanno già a disposizione i carri armati, intendendo con quest’ultimo i vaccini da lui definiti come “l’unica arma contro la pandemia“.

Bassetti sul super green pass e i no vax

A tal proposito si è espresso contro chi non si è ancora immunizzato manifestando la necessità di scindere una componente violenta e criminale da chi è scettico e nutre dubbi sul siero anti Covid. “Queste ultime vanno convinte mentre le prime vanno colpite con la legge in quanto, in questo momento, stanno compiendo dei reati“.

Attualmente i non vaccinati sono 14 milioni, cifra di cui “a mio parere non ci possiamo permettere di fare a meno, visto che la quarta ondata è già iniziata con numeri importanti“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli