​Bloomberg si ritira dalla corsa alla Casa Bianca. E decide di appoggiare Biden

Una grande notte per Joe Biden al Super Martedì delle primarie democratiche per decidere chi sfiderà il presidente Donald Trump il prossimo novembre. Forte del successo nella Carolina del Sud della scorsa settimana, l'ex vice presidente ha confermato il suo trionfante ritorno in pista - decretando forse la fine della campagna di Michael Bloomberg - con le sue vittorie in Texas, Virginia, Alabama, Arkansas, Massachusetts, Minnesota, Carolina del Nord, Oklahoma e Tennessee. E se l'ex sindaco di New York è arrivato primo solo nelle isole Samoa, Bernie Sanders ha vinto in Colorado, Utah, Vermont e soprattutto in California che porta in dote il più ghiotto bottino di delegati, 415.

A decretare il vincitore non sono infatti il numero degli Stati vinti ma il numero di delegati guadagnati che vengono assegnati su base proporzionale. Ne servono almeno 1.991 per aggiudicarsi la nomination democratica e al Super Tuesday ne vengono distribuiti 1.344, ovvero circa un terzo del totale. Manca solo il verdetto del Maine che attribuisce solo 24 delegati dem.