Superbike, Rea torna al successo e vince gara 1 in Australia

PHILLIP ISLAND (AUSTRALIA) (ITALPRESS) – Jonathan Rea si riprende la scena. Il sei volte campione del mondo mette fine alla striscia senza successi apertasi all’Estoril e si impone in Gara 1 del Gran Premio d’Australia. Sul circuito di Phillip Island il nordirlandese del Kawasaki Racing Team WorldSBK è protagonista di una grande prestazione. Al decimo giro Rea è uno dei primi a rientrare ai box per passare dalle gomme da bagnato alle slick; lo stesso vale anche per Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK). Il nordirlandese compie il sorpasso che gli vale la vittoria al 15° giro quando in curva 4 attacca all’esterno Kyle Smith (TPR Team Pedercini Racing) che aveva decide di restare in pista con le gomme da bagnato.
All’inizio sul bagnato nel gruppo di testa Rea, Razgatlioglu, il poleman Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) e Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK), l’ultimo a tornare ai box per cambiare gomme. Nelle fasi finali il numero 22 passa Bautista andandosi a prendere il terzo posto alle spalle di Razgatlioglu.
Rea torna a vincere dopo 24 gare e 181 giorni e ora vanta 118 successi nel WorldSBK, il doppio di Carl Fogarty.
Per Razgatlioglu si tratta dell’81° podio nel WorldSBK e del 28° di questo 2022 mentre per Lowes è il podio numero 32 in totale.
Quarto posto per Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) che precede il neo-campione del mondo Alvaro Bautista. Per la 18^ volta nel WorldSBK Ducati vince il Campionato Costruttori. Sesta piazza per il miglior pilota Indipendente di giornata, ovvero Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team).
Axel Bassani (Motocorsa Racing) è settimo e si mette alle spalle Xavi Vierge (Team HRC). Un 2022 bellissimo per Motocorsa Racing che porta a casa il titolo di miglior team Indipendente. Nona piazza per Loris Baz (Bonovo Action BMW) mentre il sostituto Tetsuta Nagashima (Team HRC) – in pista al posto dell’infortunato Iker Lecuona – completa la top ten. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) termina 11°: dopo due anni il team ufficiale Ducati vince anche il Campionato riservato alle squadre. Primi punti nel WorldSBK per Smith, 12°. Si mette alle spalle Xavi Fores (BARNI Spark Racing Team), Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) e Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team).
Il primo degli esclusi dalla zona punti è Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team), tra gli ultimi a tornare ai box per cambiare le gomme. Diciassettesimo posto per Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team) davanti a Eugene Laverty (Bonovo Action BMW), Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura) e Philipp Oettl (Team Goeleven), unico pilota ad aver montato un’intermedia al posteriore. Il tedesco è finito nella ghiaia nel corso del primo giro. Tornato ai box, è poi rientrato in pista.
Kohta Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) si è ritirato al primo giro mentre Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) è caduto al penultimo giro in curva 4.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).