Superbonus: Anima Confindustria, 'cambio regole mina certezze, urge tavolo confronto'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 11 nov.(Adnkronos) – "Le misure annunciate dal governo in materia di superbonus rischiano di paralizzare l'intera filiera edilizia, con un effetto devastante su migliaia di aziende italiane. La restrizione dello strumento e la possibile eliminazione della cessione del credito d'imposta potrebbero avere effetti devastanti. La cessione del credito, in particolare, è uno strumento fondamentale che ha dimostrato di poter portare i contributi più rilevanti alla riqualificazione del parco edilizio". Queste le dichiarazioni di Alberto Montanini, vicepresidente di Anima Confindustria con delega alle Politiche industriali, che annuncia: "Chiediamo l'apertura urgente di un tavolo di lavoro con il ministro Giorgetti e con il governo, per evitare un impatto devastante sul Pil e sull'occupazione nazionale"

"Come Anima -spiega Montanini- siamo consapevoli che il governo debba compiere scelte importanti per garantire la tenuta dei conti pubblici, ma è necessario che si trovi una soluzione che non vada a minare la filiera dell'edilizia. Come prima cosa attendiamo regole semplici e chiare, che risolvano una volta per tutte il problema del blocco dei crediti, molti dei quali giacciono ancora nei cassetti fiscali di imprese e professionisti, che si trovano oggi a rischio fallimento. In secondo luogo, è necessario ragionare in modo approfondito sui vantaggi della misura: è evidente che la cessione del credito si tratta di uno strumento di 'democratizzazione' dell'efficientamento energetico, permettendo a tutte le famiglie italiane di utilizzare gli incentivi. Senza di questa sarebbe impensabile affrontare spese di un determinato costo. Non dimentichiamo che il tempo a disposizione per centrare gli obiettivi di decarbonizzazione si sta riducendo ogni giorno, e il successo in questa difficile sfida sistemica passa anche e soprattutto da un efficientamento energetico del parco edilizio".

"Anima Confindustria -conclude Montanini- sta elaborando un pacchetto di soluzioni sostenibili nel medio-lungo periodo per i bonus edilizi e -ribadisce- è disposta a dialogare con le istituzioni".