Superbonus: Crippa, 'tutti lo difendono, ci chiediamo a chi non piace'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 mag. (Adnkronos) – “Solo nella giornata di oggi abbiamo registrato la preoccupazione, tra gli altri, della Cna, del Consiglio nazionale degli architetti, dei sindacati, di esponenti di forze politiche ambientaliste, di Confartigianato, dei costruttori dell’Ance, degli ingegneri dell’Oice. E a difendere il Superbonus 110 per cento sono intervenuti anche ministri di centrodestra, oltre a esponenti di quasi tutte le altre forze politiche. La domanda nasce spontanea: a chi non piace il Superbonus?". Lo afferma Davide Crippa, capogruppo del Movimento Cinquestelle alla Camera.

"Del resto –aggiunge- i dati diffusi dallo stesso Esecutivo nazionale, in particolare quelli del ministero del Lavoro, dimostrano l’impatto positivo della misura anche sul piano occupazionale: lo scorso anno nel settore delle costruzioni si sono registrate 123.977 attivazioni nette di contratti di lavoro, cui si sommano le 44.207 di gennaio-febbraio 2022: circa 8.900 in più di tutto il 2019 quando il Superbonus non esisteva ancora. Insomma, tutti, dalle forze politiche che sostengono il Governo a quelle produttive del nostro Paese sono schierate dalla parte del Superbonus. Non a caso, prima di essere criticata in occasione di un incontro in sede Ue, la misura -ricorda Crippa in conclusione- era stata prorogata in Consiglio dei ministri".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli