Superbonus: Fraccaro, 'settore costruzioni unico a recuperare livelli pre-crisi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 apr. (Adnkronos) – “L’Italia, fra le principali economie europee, è l’unico Paese dove il settore delle costruzioni ha superato il livello di produzione rispetto a gennaio 2020. Questa crescita straordinaria, certificata da Eurostat, è trainata da misure come il Superbonus 110%: nessun altro fra i principali Paesi europei ha infatti recuperato il suo livello di produzione pre-crisi nelle costruzioni”. Lo dichiara il deputato M5S Riccardo Fraccaro in un post su Facebook.

“Un’ulteriore conferma del fatto che il M5S ha fatto bene ad introdurre questa misura, grazie alla quale oggi possiamo dire di correre più veloci di Francia, Germania, Spagna e della media europea – sottolinea Fraccaro – con vantaggi evidenti non solo per un comparto fondamentale dell’economia ma anche per i cittadini, l’ambiente, la riconversione energetica e la transizione ecologica”.

“La riduzione delle emissioni di CO2 e dell’inquinamento ambientale grazie all’efficientamento energetico di migliaia di edifici è un obiettivo da continuare a perseguire – prosegue – Ad oggi è stata prevista una proroga per alcune fattispecie di edifici, come i condomini (dicembre 2022) e le case popolari (giugno 2023), mantenendo ferma la scadenza per le case unifamiliari (giugno 2022). Il M5S continua a battersi affinché questa misura, introdotta con il Decreto rilancio dallo scorso Governo, venga prorogata adesso almeno al 2023 – sottolinea Fraccaro – per consentire alle imprese e alle famiglie di programmare con certezza i lavori. I dati certificano che il Superbonus 110% è un volano per l’economia in Italia, consente ai cittadini di risparmiare e al tempo stesso allo Stato di autoripagare l’investimento sostenuto. Non può essere una misura straordinaria – conclude – ma uno strumento in cui continuare ad investire già oggi per il futuro”.