Superbonus: Lega, 'con proprietari e imprese in crisi, presentati emendamenti'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 set. (Adnkronos) – “Sul futuro del Superbonus, la Lega come sempre è dalla parte dei proprietari di casa, dei tecnici e delle imprese in crisi a causa dell'incertezza della misura. Nel decreto ‘Aiuti bis’ abbiamo presentato due emendamenti determinanti per consentire la prosecuzione degli interventi sulle villette e per sbloccare la cessione del credito. Con il primo chiediamo, per gli edifici unifamiliari, la cancellazione del SAL (Stato Avanzamento Lavori) del 30% – oggi obbligatoriamente da raggiungere – al 30 settembre per poter beneficiare del termine di fine lavori del 31 dicembre 2022. Con il secondo chiediamo, invece, la modifica del meccanismo di responsabilità solidale in capo ai nuovi acquirenti che nei fatti impedisce di accedere al credito”. Lo dichiarano i senatori della Lega Paolo Arrigoni, responsabile del dipartimento Energia del partito, e Alberto Bagnai, responsabile del dipartimento Economia, primi firmatari, rispettivamente, dei due emendamenti.