Superbonus: Pd vede Ance, Confindustria, Cni e Cgil, 'proroga al 2023 e impegno per migliorarlo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 apr (Adnkronos) – Questa mattina si è svolto un incontro sul tema della proroga del Superbonus 110% a cui hanno partecipato la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani; Martina Nardi, presidente della commissione Attività produttive alla Camera; Alessia Rotta, presidente commissione Ambiente alla Camera; Diego Zardini, della presidenza del Gruppo Pd alla Camera; Gian Mario Fragomeli, capogruppo Pd in commissione Finanze; il deputato dem Gianni Dal Moro, componente della commissione Bilancio della Camera; il responsabile della degreteria del Pd per le Pmi Cesare Fumagalli. Lo rende noto il Pd.

Con gli esponenti dem, il presidente dell’Ance Gabriele Buia; Emanuele Orsini, vicepresidente di Confindustria; Armando Zambrano, presidente del Consiglio nazionale ingegneri ed Alessandro Genovesi della Fillea Cgil.

Dall’incontro è emerso come il provvedimento sia valido e stia funzionando, ma che è possibile migliorarlo per renderlo ancora più incisivo, spiega sempre il Pd. È stata condivisa anche la necessità di prevedere una proroga del Superbonus per tutto il 2023, quantomeno per i condomini, i quali, per la loro specificità, hanno bisogno di un maggior arco temporale per poter sfruttare la misura in modo compiuto. Risalto è stato dato al fatto che questa misura sia fortemente improntata alla salvaguardia dell’ambiente in termini di risparmio energetico e di sicurezza degli edifici. Infine, il Partito Democratico si è impegnato a lavorare sulla cessione del credito per renderla una misura strutturale che permetta anche ai ceti medio-bassi di poter affrontare ristrutturazioni di immobili impegnative.