SuperFognini nei quarti a Shanghai

Adx

Roma, 10 ott. (askanews) - Un inizio di giornata a tinte tricolori con il successo di Fognini su Khachanov negli ottavi di finale del "Rolex Shanghai Masters", penultimo Atp Masters 1000 della stagione dotato di un montepremi di 7.473.620 dollari, che si sta disputando sul cemento della metropoli cinese. Per la prima volta in carriera Fabio Fognini è nei quarti a Shanghai. Nel 2013 era stato fermato negli ottavi da Djokovic, nel 2017 da Nadal: quest'anno è arrivata la volta buona per il 32enne di Arma di Taggia, numero 12 del ranking mondiale e decimo favorito del seeding, che ha sconfitto per 63 75, in poco più di un'ora e tre quarti di partita, il russo Karen Khachanov, numero 9 del ranking e 7 del seeding. Questa settimana Fognini ha prima liquidato in due set lo statunitense Sam Querrey, numero 45 Atp: poi con una grande prova di carattere ha sconfitto al tie-break del terzo al termine di una maratona di oltre tre ore il britannico Andy Murray, numero 239 Atp, in gara grazie ad una wild card, reduce dai quarti a Pechino la scorsa settimana - i primi dopo un anno di "digiuno" - e tre volte vincitore di questo torneo (2010, 2011 e 2016), firmando il quarto successo in otto sfide con lo scozzese. Quindi è arrivata la rivincita contro Khachanov. Ora lo attende un match difficile contro un altro russo, Daniil Medvedev, numero 4 del ranking e 3 del seeding, il giocatore più "caldo" di questo 2019.