Superlega, Agnelli: avanti, tra nostri club patto di sangue

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 apr. (askanews) - "Fra i nostri club c'è un patto di sangue, il progetto della Superleague ha il 100 per cento di possibilità di successo, andiamo avanti". Lo afferma Andrea Agnelli, numero uno della Juventus in una intervista a Repubblica.

Se le istituzioni del calcio "ci fanno una proposta, valuteremo" ma resta l'obiettivo, ha spiegato, di "creare la competizione più bella al mondo capace di portare benefici all'intera piramide del calcio, aumentando la distribuzione delle risorse agli altri club e rimanendo aperta con cinque posti disponibili ogni anno per gli altri da definire attraverso il dialogo con le istituzioni del calcio". Secondo Agnelli non c'è "nessuna minaccia" per i campionati nazionali ma anzi "c'è piena volontà di continuare a partecipare a campionato e coppe nazionali" perchè "noi rimaniamo nelle competizioni domestiche, andremo a giocare in ogni stadio d'Italia, di Spagna e d'Inghilterra. Il nostro lavoro resterà intrinsecamente legato alle competizioni domestiche".