Superlega: Dan Peterson, 'modello Nba sbagliato, top club grandi grazie ai campionati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 apr. (Adnkronos) – "Si tratta di una idea dell'elite del calcio per guadagnare soldi ma i club più importanti come Real Madrid o il Manchester United come sono diventati grandi? Grazie ai rispettivi campionati, serve un po' di riconoscenza. All'inizio i tifosi diventeranno pazzi per questa Superlega ma tra qualche tempo questo entusiasmo finirà". E' il commento dell'allenatore di basket statunitense, Dan Peterson, che all'Adnkronos ha parlato dell'annuncio della nascita della Superlega un po' sul modello del basket Nba.

"Si parla di modello Nba, ma l'Nba ha un calo di spettatori, anche senza la pandemia avrebbe comunque perso soldi. Il monte-ingaggi della squadra è concentrato su quei 2-3 top player e il resto? Se fossi la Lega Serie A gli dimostrerei che si può fare benissimo senza di loro. La gente vuole sì vedere il grande campione ma anche il giovane italiano che cresce, cosa oggi molto difficile", conclude Peterson.