**Superlega: Football Forum, 'calciatori non coinvolti, non devono subire conseguenze'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 apr. – (Adnkronos) – “Vogliamo garantire la protezione e mettere al sicuro i diritti dei calciatori. Non devono soffrire le conseguenze negative di qualsiasi sviluppo del calcio. I calciatori non sono stati coinvolti in nessuna discussione, non hanno alcuna voce in capitolo negli eventi di questa settimana e ciò non di meno sono stati tirati in ballo". Con queste parole Football Forum, l’associazione presieduta da Mino Raiola e guidata dai più importanti agenti internazionali come Jonathan Barnett, Jorge Mendes e Roger Wittman prende posizione sulla neonata Superlega:

"Un punto, comunque, è chiaro e conferma quello che diciamo da anni: il sistema attuale non è sostenibile, è ora di un cambiamento che abbia senso per tutti i componenti del mondo del calcio. Noi siamo a favore di un sistema calcistico più trasparente, democratico e moderno, che crediamo sia nel miglior interesse dei calciatori, dei tifosi e del gioco in generale. Lotteremo per i diritti dei calciatori in qualsiasi sistema, assicurandoci che la loro voce sia sentita e il loro parere preso in considerazione", conclude Football Forum.