Superlega: Gary Neville, 'è un atto criminale, club fondatori sono impostori'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 apr. – (Adnkronos) – "Sono un tifoso del Manchester United da 40 anni ma sono disgustato. Sono disgustato in particolare dal mio Manchester United e dal Liverpool. Voglio dire, il Liverpool è il club del 'You’ll Never Walk Alone', il 'Fans Club' o il 'The Peolple’s Club', e poi il Manchester United, creato da gente nata e cresciuta attorno a Old Trafford più di 100 anni fa, e vogliono entrare in un torneo senza competizione, dal quale non puoi essere retrocesso. È una disgrazia, un atto criminale". Lo dice l'ex difensore del Manchester United Gary Neville in merito alla nascita della Superlega.

"Dobbiamo rivedere il potere calcistico di questo paese partendo dai club che dominano e comandano la Premier League, a partire dal mio club, il Manchester United -prosegue Neville, opinionista di Sky Sports Uk-. Quello che stiamo vedendo è semplice avarizia, nient’altro. I proprietari dello United e del Liverpool ma anche del City e del Chelsea sono degli impostori, non hanno niente a che vedere con il calcio in Inghilterra. Questo paese ha più di 150 anni di storia calcisticamente parlando, a partire dai tifosi di questi club che per decadi hanno tifato e supportato la loro squadra in qualsiasi situazione. E sono loro che vanno protetti".