SuperLega, il presidente del Liverpool: "Chiedo scusa a tifosi e squadra"

Lorenzo Santucci
·Contributor
·2 minuto per la lettura
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

“Voglio scusarmi con tutti i tifosi del Liverpool football club per la spaccatura che ho causato nelle ultime 48 ore”. Così il presidente del Liverpool, John W Henry, si è rivolto a tutto il club attraverso un videomessaggio, in cui ha annunciato il definitivo dietrofront riguardo la SuperLega di cui la sua squadra, insieme ad altre sei inglesi, avevano deciso di far parte. “Va da sé, ma va detto che il progetto proposto non sarebbe mai rimasto senza il sostegno dei tifosi. Nessuno ha mai pensato diversamente in Inghilterra. In queste 48 ore era molto chiaro che non sarebbe stato così. Vi abbiamo sentito. Vi ho sentito”. I tifosi dei Reds avevano affisso ai cancelli di Anfield tutto il loro sdegno per la decisione del club, con striscioni dove si dichiarava la fine del Liverpool.

Soccer Football - Anti Super League banners and Liverpool fans are seen outside Anfield as twelve of Europe's top football clubs launch a breakaway Super League - Liverpool, Britain - April 19, 2021  REUTERS/Carl Recine (Photo: CARL RECINE via REUTERS)
Soccer Football - Anti Super League banners and Liverpool fans are seen outside Anfield as twelve of Europe's top football clubs launch a breakaway Super League - Liverpool, Britain - April 19, 2021 REUTERS/Carl Recine (Photo: CARL RECINE via REUTERS)

“Voglio scusarmi”, prosegue il patron del Liverpool, “con Jürgen Klopp, con Billy Hogan, con i giocatori e con tutti coloro che lavorano così duramente alla Lfc per rendere orgogliosi i nostri fan. Non hanno assolutamente alcuna responsabilità per questa perturbazione. Erano i più sconvolti. Questo è ciò che fa più male. Amano il tuo club e lavorano per renderti orgoglioso ogni singolo giorno. Ancora una volta, mi dispiace, e solo io sono responsabile dell’inutile negatività portata avanti negli ultimi due giorni. È Una cosa che non dimenticherò. E mostra il potere che i fan hanno oggi e che giustamente continueranno ad avere. Se c’è una cosa che questa orribile pandemia ha chiaramente dimostrato, è quanto i fan siano cruciali per il nostro sport e per ogni sport. È mostrato in ogni stadio vuoto. È Stato un anno incredibilmente difficile per tutti noi. È Importante,” conclude Henry che la famiglia del Liverpool rimanga intatta”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.