Superlega: presidente Lione, 'dobbiamo costruire ponti non muri'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Lione, 19 apr. – (Adnkronos) – "Un avvocato del Consiglio di Stato ha confermato le possibili sanzioni. A questo possiamo aggiungere che questa nuova competizione non otterrà mai il sostegno popolare, perché mette in contrasto il denaro con il fair play, in un momento in cui dobbiamo essere più uniti. I nostri tifosi non possono entrare negli stadi e sono privati dei legami sociali. Dobbiamo costruire ponti, non muri". Così il presidente del Lione, Jean Michel Aulas, in merito alla Superlega. "Costruiremo insieme al presidente del Psg, Nasser Al-Khelaïfi, il futuro del calcio, un futuro in cui la meritocrazia sportiva e le emozioni non saranno dimenticate", aggiunge Aulas sul sito ufficiale del Lione.