Superlega: Tebas, 'Liga non prende in considerazione sanzioni per i club spagnoli'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Madrid, 22 apr. (Adnkronos) – La Liga non sta prendendo in considerazione sanzioni contro Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid in seguito al loro tentativo, insieme ad altri nove grandi club europei, di creare la propria Superlega. "Non stiamo parlando di sanzioni. Tutti vogliono vedere la testa girare, ma abbiamo delle procedure", ha detto il presidente della Liga spagnola Javier Tebas in una conferenza stampa. "Non stiamo parlando di sanzioni al momento, non dovremmo affrettarci. Questi club sono stati sanzionati dai loro stessi tifosi. Hanno dimostrato di non fare un favore al calcio europeo. La loro reputazione è stata danneggiata", ha detto.

Il presidente del Villarreal Fernando Roig ha detto di essere "totalmente contrario a bandirli o sanzionare" i club spagnoli coinvolti. Invece, Tebas ha detto che La Liga sta cercando misure protettive per il futuro. "Per essere in un campionato, le squadre devono rispettare la concorrenza", ha detto. Rispondendo al presidente del Barcellona Joan Laporta che dice che la Superlega è "necessaria", Tebas ha detto che pensa che "il Barcellona ha problemi più seri" e Laporta "dovrebbe concentrarsi maggiormente sui loro problemi finanziari e lavorare in modo che la loro squadra possa essere competitiva la prossima stagione".