Supermicro e Goethe University di Francoforte realizzano una soluzione informatica ad alta performance per il COVID e la ricerca in fisica

webinfo@adnkronos.com

Supermicro realizza server GPU basati su AMD con doppia banda I/O e rete 200Gb per il Supercomputer Center CSC della Goethe University di Francoforte per supportare la ricerca computazionale intensiva 

SAN JOSE, California, 24 giugno 2020 /PRNewswire/ -- Super Micro Computer, Inc. (Nasdaq: SMCI), leader globale nelle soluzioni di enterprise computing, storage, networking e tecnologia informatica verde, ha annunciato oggi che il Center for Scientific Computing (CSC) ha scelto il server Supermicro A+ 4U 8 GPU con PCI-E Gen 4 e rete 200Gb/s (AS -4124GS-TNR) come fondamento per la sua nuova generazione di server High-Performance Computing (HPC). CSC è un'iniziativa del Frankfurt Institute for Advanced Studies e della Johann Wolfgang Goethe-Universität di Francoforte sul Meno. 

Il Supermicro AS-4124GS-TNR è un server avanzato e all'avanguardia che ingloba i processori AMD EPYC™ progettati per eliminare i colli di bottiglia nel trasferimento dati tra la memoria host principale e le GPU. Quando equipaggiato con gli acceleratori GPU Radeon Instinct™ MI50, questo server consente ai ricercatori di condurre le loro indagini in maniera eccezionalmente rapida.  

"Supermicro è entusiasta di collaborare ancora una volta con il centro nevralgico HPC della Goethe University di Francoforte per consegnare il nostro nuovo potente server A+ con eccezionali CPU, GPU e performance di rete," ha detto Vik Malyala, vicepresidente senior di Supermicro. "Continuiamo ad innovare nei nostri prodotti così che i nostri clienti abbiano una vasta gamma di opzioni per soddisfare le loro esigenze con componenti della miglior qualità. I cluster basati su questi server di seconda generazione alimentati da CPU AMD EPYC e GPU Radeon Instinct MI50 realizzano facilmente prestazioni al top e forniscono efficienza per un ampio spettro di applicazioni. I ricercatori possono sfruttare nuove soluzioni innovative di intelligenza artificiale (IA) con queste caratteristiche avanzate. Supermicro è ansiosa di avviare una partnership produttiva e reciprocamente vantaggiosa con la Goethe University." 

La Goethe University di Francoforte ospita un centro di supercomputer di grande importanza che serve un vasto numero di scienziati e ricercatori internazionali. C'era bisogno di un nuovo e potente supercomputer per supportare i ricercatori di varie discipline che richiedevano una capacità di elaborazione considerevolmente maggiore. Il team preposto a progettare e scegliere il nuovo supercomputer ha esplorato diverse soluzioni di server che contenessero sia CPU che GPU.  Si è rivelato di interesse pratico un sistema che supportava la specifica PCI Express 4.0, che consente un trasferimento dati fino a 64 GB/secondo tra memoria host e GPU. Questo requisito di prestazione è cruciale per le applicazioni che devono scambiare dati con la GPU. Le precedenti interfacce PCI Express erano troppo lente per applicazioni ad alta performance che contavano sulle più veloci GPU disponibili, e quindi si richiedeva un sistema con predisposizione PCI Express 4.0 bus. 

"Nel progettare il nostro ultimo supercomputer, che stiamo ora mettendo in funzione, la nostra partnership con Supermicro e AMD è stata cruciale," ha dichiarato il prof. Volker Lindenstruth, direttore di architettura HPC alla Goethe University." Siamo stati in grado di collaborare con i loro ingegneri tecnici per descrivere le nostre sfide computazionali e i nostri potenziali ostacoli legati ai server di generazioni precedenti. Sia Supermicro che AMD hanno risposto con un sistema bilanciato che può essere facilmente utilizzato da una ampia platea di scienziati che richiedono un cluster di server veloci scalabili e ottimizzati per le loro ricerche. Soprattutto, il design che consente l'integrazione di otto GPU e fino a due schede di connessione di rete da 200Gb/s senza alcun switch PCI Express fornisce evidenti vantaggi per la prestazione applicativa." 

Il centro di supercomputer della Goethe University di Francoforte serve un insieme diversificato di ricercatori e scienziati. Utilizzando server che contengono CPU, GPU e rete all'avanguardia, le applicazioni che vanno dalla fisica di particelle alle simulazioni dei cambiamenti climatici possono essere eseguite e accelerate sui server AS -4124GS-TNR. Inoltre, sono state fatte richieste per un tempo di sistema per le applicazioni di chimica computazionale, simulazioni di stelle di neutroni, e ricerche su QCD su reticolo. Tutte queste (e più) applicazioni si affidano alla potente performance degli acceleratori AMD Radeon Instinct MI50. Recentemente (metà 2020), la Goethe University di Francoforte ha usato le tecnologie HPC per simulare la diffusione del virus COVID-19 per capire come si possa prevenire la diffusione di pandemie in futuro. 

"I supercomputer oggi richiedono una potenza di calcolo senza precedenti per realizzare simulazioni su vasta scala e analisi mediche complesse che sono cruciali per guidare la ricerca di prossima generazione. Al cuore di questi sistemi ci sono le ultime novità nella tecnologia CPU e GPU," ha detto Forrest Norrod,  vicepresidente senior e direttore generale della divisione data center e sistemi integrati di AMD. " I processori AMD EPYC™ e le GPU Radeon Instinct™ MI50 che alimentano l'ultimo server Supermicro realizzano una banda I/O ineguagliata ed una prestazione eccezionale per raggiungere migliori risultati, più rapidi per le nostre sfide scientifiche più impegnative." 

La Goethe University di Francoforte ha elaborato diversi benchmark per capire la prestazione del server selezionato AS -4124GS-TNR, che conteneva sia le CPU di seconda generazione AMD EPYC che gli acceleratori AMD Radeon Instinct MI50.   

Un ancor più rilevante parametro di riferimento è come il sistema funzioni quando esegue molteplici lavori indipendenti che usano tutti i core disponibili. Lo scopo di questo tipo di benchmark è di capire l'uso nel mondo reale di un server e misurare la performance di applicazioni in esecuzione contemporaneamente. Il sistema ottimizzato che supporta CPU, GPU, I/O ad alta performance e rete ha mostrato che le applicazioni HPC non sono particolarmente impattate da altre applicazioni attive, dimostrando la superiore architettura del design di sistema bilanciato. 

Per informazioni più dettagliate su questo su questo server A+ Supermicro, clicca qui. 

Segui Supermicro su LinkedIn, Twitter, e Facebook per ricevere le loro ultime novità ed uscite. 

Informazioni su Super Micro Computer, Inc. 

Supermicro (Nasdaq: SMCI), l'innovatore leader nella tecnologia di server ad alta performance ed efficienza, è un provider primario di server avanzati Building Block Solutions® per data center, cloud computing, Enterprise IT, Hadoop/Big Data, HPC e sistemi integrati nel mondo. Supermicro è impegnata nella protezione dell'ambiente grazie alla sua iniziativa "We Keep IT Green®" e offre ai clienti le soluzioni a più alta efficienza energetica e minor impatto ambientale disponibili sul mercato. 

Supermicro, Server Building Block Solutions e We Keep IT Green sono marchi e/o marchi registrati di Super Micro Computer, Inc. 

AMD, il logo della freccia AMD, EPYC, Radeon Instinct e relative combinazioni sono marchi registrati di Advanced Micro Devices, Inc. 

Tutti gli altri brand, nomi e marchi sono di proprietà dei loro rispettivi titolari. 

SMCI-F 

Foto - https://mma.prnewswire.com/media/1195750/Goethe_University.jpg