Suppletive, Giro (Fi): non mi hanno fatto votare

Red/Mpd

Roma, 1 mar. (askanews) - "Mi sono recato al mio seggio elettorale alle ore 20.30 ma non mi hanno fatto votare per le suppletive di Roma Centro. Mi hanno cancellato la residenza con una determinazione dirigenziale n. 00027 del 15 novembre 2019. Risulto un uomo irreperibile. Eppure ricevo la mia posta regolarmente e pago ahimè talvolta le mie multe". Lo scrive in una nota il senatore di FI, Francesco Giro.

X"Mi spiace per l'amico Maurizio Leo - prosegue - . Nella sezione 1708 di via Giulia (liceo Virgilio) dove voto da quasi 20 anni mancherà la mia preferenza per lui. Avrei dovuto fare in serata il giro delle sette chiese presso l'ufficio elettorale di via dei Cerchi del Comune di Roma per avere un permesso al voto ma francamente sono stanco e anche innervosito da una vicenda paradossale. Per il Comune di Roma sono una sorta di latitante e come tale non potrò esprimere il mio voto. Ma al netto di questa vicenda particolare e del connesso diritto/dovere di voto, è mai possibile che a un cittadino venga annullata la residenza senza che vi sia un qualche modo per avvisarlo? E comunque una rapida ricerca avrebbe rivelato che questo cittadino non è proprio un tipo irraggiungibile".