Surfista australiano ucciso da uno squalo, il racconto dei soccorritori

·2 minuto per la lettura
surfista australiano attaccato squalo
surfista australiano attaccato squalo

Sono rimasti esterrefatti, affranti, impossibilitati ad aiutare e salvare il giovane surfista australiano attaccato da uno squalo. Per l’uomo, 30enne appassionato di onde e surf, non c’è stato niente da fare. Le parole dei soccorritori sono agghiaccianti.

Surfista australiano morto attaccato da uno squalo

Una notizia straziante arriva dal Nuovo Galles del Sud, in Australia. La passione per il surf e l’amore per il mare gli hanno permesso di diventare un surfista, ma un destino tragico e fatale lo ha strappato per sempre dall’affetto dei suoi cari.

Il surfista, 30 anni, è stato raggiunto da uno squalo e ferito gravemente alla schiena e a un braccio. Lo riporta la ABC. L’uomo si trovava nelle acque davanti alla Shelly Beach, sulla Emerald Beach, a nord di Coffs Harbour. Molti i surfisti in mare in quel momento: sono loro i primi ad averlo soccorso, allontanando lo squalo e portando a riva il 30enne. Tuttavia, le sue condizioni sono subito apparse molto gravi a causa delle ferite riportate. L’uomo è morto sulla spiaggia. Il drammatico episodio è avvenuto nella giornata di domenica 5 settembre 2021.

Il comune ha disposto la chiusura dell’area per almeno 48 ore e l’ispettore di polizia ha commentato: “Questo ha un impatto particolare sulla comunità del surf”.

Surfista australiano morto attaccato da uno squalo, il racconto dei soccorritori

Ancora sconvolto il responsabile dell’ambulanza del New South Wales, il quale ha dichiarato: “È stata una scena tremenda per chiunque si trovasse in spiaggia, davvero devastante”.

La prima domenica di settembre in Australia è dedicata alla festa del papà e sono molte le famiglie che hanno deciso di trascorrere una giornata al mare. La spiaggia, infatti, era particolarmente affollata, stando a quanto reso noto dai presenti. “Un certo numero di surfisti e passanti locali sono venuti in aiuto di quest’uomo, sono stati incredibilmente coraggiosi in una situazione molto impegnativa“, ha fatto sapere il responsabile dell’ambulanza.

Descrivendo le condizioni del giovane surfista morto a causa dell’aggressione di uno squalo, il soccorritore ha spiegato: “Il paziente ha subito una lesione grave al braccio, ma nonostante i migliori sforzi di astanti, paramedici e altri servizi di emergenza, non è stato rianimato”.

Surfista australiano attaccato da uno squalo, la testimonianza dei residenti

Un fatto simile si era verificato solo pochi mesi prima a Sidney. Tuttavia, stando a quanto raccontano i residenti della zona, l’attacco ai danni del surfista 30enne è stato il primo sulla Shelly Beach.

A confermarlo sarebbe un altro surfista, che da più di 20 anni è residente a Emerald Beach. “È abbastanza spaventoso”, ha commentato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli