Suzuki presenta la nuova Hayabusa GP Edition

TORINO (ITALPRESS) - Suzuki presenta l'Hayabusa GP Edition, una versione rievocativa che mette l'accento sulla sportività e sulle eccezionali prestazioni della "Ultimate Sport Bike" di Hamamatsu.

Questo allestimento speciale offre agli appassionati la possibilità di acquistare la moto con una livrea personalizzata, ispirata ai colori delle GSX-RR schierate dal Team Ecstar nel Campionato del Mondo della MotoGP. La GP Edition affianca le colorazioni già presenti a catalogo, l'elegante Nero/Gold e il fresco abbinamento Silver/Rosso, rendendo omaggio alla lunga tradizione di Suzuki nel Motomondiale e alle gesta dei piloti Joan Mir e Alex Rins, che negli ultimi anni hanno regalato alla Casa di Hamamatsu un titolo mondiale e numerose vittorie.

La decisione di dar vita alla Hayabusa GP Edition è nata grazie al grande successo riscosso dai due esemplari con look racing esposti in occasione della manifestazione Autolook Week Torino, svoltasi a settembre scorso. Il grande interesse suscitato dalle Special ha fatto sì che l'esperimento estemporaneo si trasformasse in una vera e propria serie speciale.

Utilizza come colori dominanti il blu e l'argento ardesia, che furono portati in gara dalle prime Suzuki da Gran Premio degli Anni 60 e che dal 2020 caratterizzano anche le GSX-RR ufficiali del Team Ecstar. Queste ultime hanno inserti di colore diverso, per consentire agli spettatori e agli addetti ai lavori di identificare anche da lontano Mir e Rins in corsa. Allo stesso modo, anche la GP Edition permette all'acquirente della Hayabusa di scegliere tra due varianti, Giallo Pista e Rosso Pista. Le tinte sono utilizzate per la cornice inferiore del faro, per le griglie sui fianchi della carenatura, per la porzione del codone che circonda la sella e per gli adesivi apposti sulle ruote. Tutto è realizzato secondo i migliori standard qualitativi, come prassi Suzuki. Vero e proprio fiore all'occhiello di questa GP Edition è un doppio terminale di scarico omologato Akrapovic (slip-on) in titanio, capace di appagare sia la vista che l'udito, con una straordinaria cura dei dettagli e un sound esaltante.

La livrea mette in risalto la sagoma filante e slanciata delle Suzuki Hayabusa, che pare più che mai protesa in avanti, proprio come il falco pellegrino giapponese da cui prende il nome. Ogni elemento estetico svolge una precisa funzione aerodinamica. La Hayabusa ha un coefficiente di penetrazione eccezionale per una moto di serie e garantisce una protezione ottimale e una grande stabilità anche alla velocità massima, autolimitata a 299 km/h. A portare con disinvoltura la Hayabusa a questa velocità è un motore a quattro cilindri da 1.340 cc capace di sviluppare una potenza massima di 140 kW (190 cv) a 9.700 giri e una coppia massima è di 150 Nm a 7.000 giri. Più che il picco, va però sottolineato come la Hayabusa esprima valori di coppia più alti di qualsiasi altra moto sportiva fino a 6.000 giri, pur rispettando i limiti Euro 5 sulle emissioni.

Le prestazioni assolute di Hayabusa possono essere sfruttate con facilità dal pilota grazie a un telaio e a un forcellone in alluminio abbinati a sospensioni KYB completamente regolabili e a una dotazione tecnologica all'avanguardia assoluta. Hayabusa dispone di una piattaforma inerziale a sei assi e dei più evoluti dispositivi elettronici di supporto al pilota. Attraverso il sistema Suzuki Drive Mode Selector Alpha (SDMS-a) il guidatore può scegliere per esempio tra tre modalità di guida pre-impostate e altre tre personalizzabili.

Ciascuna modalità varia automaticamente la logica di funzionamento di cinque sistemi: Sistema "Aprisereno" - Traction Control (Motion Track Traction Control System - 10 livelli + off). Funzione "Gestiscilapotenza" (Power Mode Selector - 3 livelli). Sistema "Cambiarapido" bidirezionale (Bidirectional Quick Shift System - 2 livelli + off). Sistema "Giùlaruota" anti impennata (Anti Lift Control System - 10 livelli + off). Sistema "Frenomotore" (Engine Brake Control System - 3 livelli + off).

Hayabusa è equipaggiata di limitatore di velocità. Il sistema "Fissaillimite" (Active Speed Limiter) permette di impostare una velocità che la moto non supererà, eliminando il rischio di trovarsi per distrazione a velocità superiori a quelle desiderate.

La dotazione di Hayabusa comprende poi il Cruise Control System e i sistemi "Partiarazzo" (Launch Control System - 3 livelli), "Segnalainchiodata" (Emergency Stop Signal), "Frenainpiega" (Motion Track Brake System - 2 livelli), "Discesanostoppie" (Slope Dependent Control System) e "Spuntofacile" (Hill Hold Control System).

Il pilota può visualizzare in ogni momento le impostazioni attive nel pannello TFT LCD posto tra il contagiri e il tachimetro analogici. Lo schermo permette di visualizzare una schermata dell'Active Data display con l'angolo di piega (e con memoria della piega massima raggiunta), la pressione applicata ai freni anteriori e posteriori, l'accelerazione longitudinale e il grado di apertura dell'acceleratore. La Hayabusa GP Edition ha un prezzo di lancio di 23.690 euro e può essere prenotata da oggi in Concessionaria o tramite piattaforma Smart Buy, l'E-commerce Suzuki. In questo secondo caso la variante di colore preferita potrà essere indicata in una fase successiva all'ordine, quando ci si recherà presso il dealer a perfezionare il contratto.

foto: ufficio stampa Suzuki Italia

(ITALPRESS).

tvi/com