A svelare il motivo del suo tentativo di togliersi la vita sarebbe stata la moglie dell’uomo

·2 minuto per la lettura
Soccorsi per un 44enne no vax che ha tentato il suicidio
Soccorsi per un 44enne no vax che ha tentato il suicidio

Tragedia sfiorata a Caserta, dove un 44enne fermamente no vax scopre di essere positivo al covid e tenta il suicidio: l’uomo è ricoverato e non è in pericolo di vita, ma la sua reazione alla notizia di aver contratto il coronavirus sta facendo riflettere molti. La vicenda, risalente al pomeriggio di ieri, domenica 22 agosto in quel di Succivo, è stata riportata in queste ore da molti media: l’uomo, dichiaratamente no vax e negazionista “ortodosso”, avrebbe scoperto all’improvviso la sua positività al covid.

No vax scopre di essere positivo e tenta il suicidio: si ferisce e si lancia dalla finestra

A quel punto, senza che venisse ancora stabilito il nesso causa-effetto fra positività e gesto insano, lo storico del fatto: storico che dice come l’uomo abbia preso un coltello e si si sia ferito; poi, non pago, il 44enne casertano si è lanciato dalla finestra di casa. A quel punto, allertati dalla moglie, sono arrivati a razzo i soccorritori del 118 che hanno provveduto a curare l’uomo ed a condurlo in ospedale, dove le sue condizioni sono state dichiarate “stabili”: la morte che voleva darsi per fortuna non lo prenderà.

No vax positivo tenta il suicidio: il racconto del medico del 118

Dell’episodio ne ha voluto fare una sorta di memento il dottor Manuel Ruggiero, in forza proprio al 118 e presidente dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate. Si tratta dell’associazione che opera nel segnalare le aggressioni e le violenze ai danni del personale sanitario. E Ruggiero ha spiegato sulla pagina facebook dell’associazione che l’uomo, “da quanto emerge dal racconto dei sanitari, si sarebbe dapprima accoltellato e poi si sarebbe lanciato dal balcone. Tempestivo e provvidenziale l’intervento dell’equipaggio che lo ha trasportato in ospedale vivo ed emodinamicamente stabile”.

La moglie spiega il motivo del tentato suicidio del marito no vax positivo

E chi avrebbe rivelato il vero movente del tentativo fallito del 44enne di togliersi la vita? Secondo Fanpage.it sua moglie, presente in casa al momento del dramma. Il 44enne è un negazionista convinto, un assertore della teoria per cui il virus sia una sorta di “bufala”, perciò quando ha scoperto di essersi contagiato e che quella “bufala” poteva ucciderlo ha preferito provare ad uccidersi lui. Spiega ancora il dottor Ruggiero: “Non accettava il fatto che erano cadute tutte le sue teorie. Noi continuiamo a sottolineare che le uniche evidenze da seguire sono quelle scientifiche, alle quali dobbiamo attenerci fermamente. Vaccinatevi e usare la mascherina, abbinata ad un distanziamento sociale”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli