Svelata la faccia nascosta della Luna -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 26 feb. (askanews) - Pochissimo invece si sa del "lato oscuro" del nostro satellite naturale. E' per questo motivo che, dopo il parziale successo della missione Chang'è 3 su Mare Imbrium (lato vicino), i cinesi si sono concentrati sulla missione più difficile, quella di allunare sul lato che non si vede e che non si può "direttamente monitorare". La missione è andata secondo i piani ed il rover Yutu-2 ha cominciato la sua esplorazione lunare 12 ore dopo l'allunaggio del lander.

I dati radar che hanno permesso di ricostruire la struttura del sottosuolo lunare, con una risoluzione mai ottenuta prima d'ora, sono stati acquisiti grazie all'impiego delle antenne ad alta frequenza (500MHz) montate sotto la struttura del rover. "Quello che ci ha più sorpreso - ha dichiarato Elena Pettinelli dell'Università degli studi Roma Tre - è la straordinaria trasparenza del terreno di Von Karman alle onde radio, che ci ha permesso di vedere distintamente le strutture geologiche fino a 40m di profondità, una cosa assolutamente impossibile da ottenere sulla Terra a quella frequenza, a causa della onnipresenza di acqua liquida nel sottosuolo".

(Segue)